giovedì 29 gennaio 2015

Master Class di Spoleto: una giovane promessa


Chiara Manese – mezzosoprano- è stata selezionata per il corso sul repertorio operistico barocco.
C'è anche una giovane cantante lirica pistoiese tra le venti promesse che hanno vinto la selezione per frequentare gli ambiti corsi specialistici di Alta formazione del Teatro lirico sperimentale di Spoleto "Belli". 
Si tratta della mezzosoprano Chiara Manese, scelta dalla commissione giudicatrice per il master per cantante del repertorio operistico barocco.

Il primo corso di Alta formazione per Cantante del repertorio operistico barocco, mozartiano e rossiniano,  iniziato il 26 Gennaio, tenuto da un'autentica star internazionale, la cantante Gemma Bertagnolli, tra le maggiori interpreti italiane a livello internazionale di questo affascinante repertorio che comprende musiche, opere, composizioni, di Bach, Vivaldi, Scarlatti, Mozart, Pacini, Händel e molti altri autori.


Lunedì scorso è iniziato il corso di alta formazione per pianista maestro collaboratore sostituto del Teatro Musicale, al Complesso San Nicolò di Spoleto, con il Maestro Francesco Massimi, quale docente per i primi cinque giorni, accogliendo i pianisti selezionati con intensive lezioni sul "basso continuo" e cioè sull'accompagnamento strumentale proprio del periodo barocco e comunque sull'accompagnamento dei recitativi. Da lunedì prossimo, i pianisti selezionati potranno seguire le lezioni di uno dei più bravi maestri preparatori di pianisti e cantanti, il Maestro Enza Ferrari, milanese, già Maestro Collaboratore al Teatro Massimo di Palermo e al Teatro alla Scala, accompagnatrice al pianoforte di molti celebri cantanti e titolare di masterclass in Italia e all'estero e da anni collaboratrice del Lirico Sperimentale.
   Il corso del Maestro Ferrari si incentrerà su alcune opere del repertorio tradizionale affrontate in modo intensivo al pianoforte. Le lezioni si terranno nele sale del Complesso di San Nicolò, grazie alla collaborazione del Comune di Spoleto.
   Lunedì si inaugura a Villa Redenta il primo corso di alta formazione per cantante del repertorio operistico barocco, mozartiano e rossiniano. La prima masterclass, della durata di una settimana, sarà tenuta dalla cantante Gemma Bertagnolli, tra le maggiori interpreti italiane a livello internazionale di questo repertorio che comprende musiche, opere, composizioni, di Bach, Vivaldi, Scarlatti, Mozart, Pacini, Händel e molti altri autori.
Gemma Bertagnolli alterna l'attività teatrale e discografica all'insegnamento. Per il Teatro Lirico Sperimentale e soprattutto per gli allievi selezionati – si sottolinea - è un grande onore averla a Spoleto e una importantissima occasione. Nata a Bolzano nel 1967, Gemma Bertagnolli ha iniziato giovanissima una carriera che l'ha portata in breve a cantare nei principali teatri e festival italiani ed esteri, tra cui Teatro alla Scala, Maggio Musicale Fiorentino, Opera di Roma, La Fenice a Venezia, Teatro Regio di Torino, Opera di Zurigo, Berlino, Monaco, Théâtre des Champs Elysées a Parigi, Bunka Kaikan di Tokyo, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Concertgebouw ad Amsterdam, Salzburger Festspiele, Rossini Opera Festival, Potsdam  Musikfestspiele Sanssouci, Festival Mozart La Coruña, Festival Radio France Montpellier, Accademia Chigiana di Siena. I Direttori con i quali ha cantato in opera o in concerto: Roberto Abbado, Bruno Bartoletti, Semyon Bychkov, Daniele Gatti, Gianandrea Gavazzeni, Gianluigi Gelmetti, Fabio Luisi, Lorin Maazel, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Wolfgang Sawallisch,  Jonathan Webb, e con registi quali David Alden, Nicolas Joel, Stephen Medcalf, Pier Luigi Pizzi, Luca Ronconi, Graham Vick.

   Cantante d'elezione per il repertorio barocco, ha approfondito la prassi esecutiva collaborando con i maggiori specialisti del settore, quali Rinaldo Alessandrini, Giovanni Antonini, Ottavio Dantone, Fabio Biondi, Ivor Bolton, Christophe Coin, Alan Curtis, Alessandro De Marchi, René Jacobs, Ton Koopman, Marc Minkowski, Christina Pluhar, Trevor Pinnock, Jean-Christophe Spinosi, in produzioni come Solimano di Hasse, Emira con René Jacobs alla Staatsoper di Berlino, Il Ritorno di Ulisse in Patria e L'incoronazione di Poppea, con Ivor Bolton al Maggio Musicale Fiorentino e con Rinaldo Alessandrini al Teatro Comunale di Bologna, nel ruolo di Drusilla con Ottavio Dantone a Cremona e alla Bayerische Staatsoper di Monaco con Ivor Bolton; nel ruolo di Nerone nell'Agrippina di Händel, con Giovanni Antonini e il Giardino Armonico; Aristea ne L'Olimpiade di Pergolesi con Ottavio Dantone al Festival Pergolesi di Jesi e al Ravenna Festival; Piacere ne Il Trionfo del tempo e del disinganno di Händel con Rinaldo Alessandrini e Concerto Italiano, e con Mark Minkowski all'Opera di Zurigo; Asprano in Motezuma di Vivaldi con Alan Curtis. Gemma Bertagnolli è impegnata a sostenere il diritto alla musica e promuovere la sua funzione sociale. Dal 2003 è ambasciatrice Unicef. Tiene seminari a Brema, al Mozarteum di Salisburgo e in Festival e Conservatori italiani. Dal 2013 insegna canto rinascimentale e barocco al Conservatorio di Trento.
Fonte.Regione Umbria Assessorato alla cultura

Nessun commento:

Posta un commento