domenica 1 febbraio 2015

KATIA RICCIARELLI, LA LIRICA PUO' COSTARE MENO MA.....


La soprano, attrice e scrittrice Katia Ricciarelli, conversando con l'Adnkrons, interviene e tutela l’opera, sull'annosa querelle circa i costi della lirica e l'opportunità di sostenerla con fondi pubblici.
< Per la lirica? Si poteva spendere sicuramente meno - ma - comunque non è possibile parlare di soldi sprecati, si è speso molto, questo è vero, ma dipende, ad esempio, da chi fa delle scenografie mega che poi vengono buttate e non riutilizzate. Molti soldi sono andati ai cantanti, questo è vero, ma i cantanti lirici hanno sempre influito in minima parte sul budget: a pesare sono orchestra e coro che sono in pianta stabile, quindi sono spese enormi>, dice Ricciarelli.

Spendere meno era ed è possibile, per “Ricciarelli” non è possibile parlare di soldi sprecati per un patrimonio della cultura italiana: noi siamo importantissimi nel mondo anche grazie all'opera lirica, al melodramma, “nessuno ci sta alla pari".
La più amata nel mondo dell’opera lirica, espone così il suo pensiero, sperando che non si tocchino i contributi investiti nella lirica.

L’opera lirica ha bisogno di più certezze in Italia, tanto da poter continuare a diffondere una cultura fatta di melodramma ed emozioni e di tanti addetti ai lavori che non dobbiamo dimenticarci.
Fonte Adnkronos

Nessun commento:

Posta un commento