lunedì 23 maggio 2016

Successo per il Concerto Dream in Music di Piacenza

Grande Successo per Concerto Dream in Music svoltosi a Piacenza nel Teatro San Sepolcro, domenica 22 Maggio 2016.

Protagonisti di questo bellissimo evento nella splendida cornice del Teatro piacentino il Tenore Spero Bongiolatti ed il Maestro Gioele Muglialdo.
Il Duo Artistico ha presentato un ricco e variegato programma che ci ha fatto ripercorrere i sapori ed i colori del secolo appena trascorso ricordandoci momenti indimenticabili del panorama musicale mondiale attraversando diversi generi musicali che, per molti di noi, sono stati la colonna sonora della vita.
E' così che da Volare di Domenico Modugno, Caruso di Lucio Dalla, Perdere l'amore di Massimo Ranieri, ci siamo poi immersi nella canzone napoletana con O sole mioDicencello vuje, Torna a Surriento per approdare poi nella grande prateria del Musical, con  i brani più famosi di Lloid Webber tratti da West Side Story: Maria e Tonightnon potendo certo mancare un riconoscimento al Melodramma italiano, ecco che, sulle note di Giuseppe Verdi, si arriva al Rigoletto con la celebre aria del Duca di Mantova Questa o quella.
Un Concerto unico nel suo genere che è riuscito ad infiammare ed entusiasmare il pubblico piacentino, che non ha esitato a richiedere ben cinque bis tra cui ci preme ricordare la famosa Granada, cavallo di battaglia di molti tenori famosi.

La voce calda e squillante del Tenore Spero Bongiolatti è riuscita ad affascinare il pubblico piacentino notoriamente appassionato d’Opera; non ha faticato a farsi apprezzare per il suo nobile fraseggio e per le sue dolci mezze voci tanto importanti nel rendere ancora più ammalianti queste arie; il Maestro Gioele Muglialdo - Direttore d’Orchestra, nonché pianista ed ottimo conoscitore del repertorio del melodramma - al pianoforte ha messo in campo il suo talento, la sua esperienza e la sua professionalità contribuendo alla meravigliosa riuscita di questo pomeriggio musicale; si devono a lui inoltre tutti gli arrangiamenti di raffinato gusto ed eleganza dei vari brani, che sono stati eseguiti in ottima intesa con la voce, sì da fondersi in un’amalgama musicale veramente magica; le meravigliose sensazioni suscitate dal connubio di voce armonizzazioni e musica ci hanno accompagnato per tutto il pomeriggio e non ci hanno lasciato nemmeno dopo la fine del concerto, diventando delle fedeli compagne per il proseguo della serata e anche per i giorni a venire.




Nessun commento:

Posta un commento