domenica 13 novembre 2016

INVITO AL TEATRO DUSE DI BOLOGNA PER LA TRAVIATA IL 30 NOVEMBRE

LA TRAVIATA
Allestimento integrale dell'opera di Giuseppe Verdi
30 Novembre alle ore 21:00 al Teatro Duse di Bologna.

SU LIBRETTO DI
Francesco Maria Piave

CON
Violetta Valery: Angela Gandolfo, soprano
Alfredo Germont: Alessandro Goldoni, tenore
Giorgio Germont: Alfredo Stefanelli, baritono
Flora e Annina: Irene D’Angelo, soprano
Gastone: Claudio Sassetti, tenore 
Barone Douphol: Franco Montorsi, basso
Marchese d’Obigny: Eugenio Degiacomi, basso 
Dottor Grenvil: Paolo Bergo, basso

Mimo: Antonietta Centoducati, attrice
DANZATORI E DANZATRICI DI FLAMENCO
Roberta Ravaglia, Rita Marchesini, Ondina Cassotta e Andrea Natoli
CORO
“Quadriclavio”
ORCHESTRA
“Città di Ferrara”
DIRETTI DAL
M° Lorenzo Bizzarri
REGIA DI
Eddy Lovaglio
Per acquistare i biglietti clicca su questo link: http://www.vivaticket.it/ita/event/la-traviata/88946#eventDetails

l melodramma in tre atti, tratto dalla pièce teatrale di Alexandre Dumas “La signora delle Camelie”, nello struggimento delle sue musiche e nella vicenda amorosa di Alfredo e Violetta conquista da sempre il cuore di ogni spettatore.
La messa in scena mira soprattutto alla valorizzazione della forza passionale del melodramma, e quindi all’interpretazione dei personaggi, grazie anche alla bravura degli artisti che formano un cast davvero efficace, ma anche all’innesto di nuove espressioni artistiche come la danza e l’arte del mimo.
L’allestimento, pur nel rispetto della tradizione, è volutamente scarno poiché scarna è la vita di Violetta nel suo profondo intimo, priva d’amore…”di quell’amor che dà i palpiti” e dal quale lei rifugge preferendo una vita leggiadra e spensierata, l’amore fugace e mercenario. Scarna perché sono i suoi ultimi giorni di vita, e qui si inserisce la figura di un mimo, un alter ego di Violetta: lo specchio di un tragico destino. Lo specchio della vita ti si presenta dinanzi proprio nel momento in cui, crudelmente, pensi che la felicità possa arridere anche a te. Quando si ama si vive, …Violetta ha incontrato l’amore di Alfredo, ama ed è amata. Ma la società non perdona. Violetta dovrà lasciare l’amato e tornare alla vita  spregiudicata di una donna di facili costumi destinata dalla tisi ad una morte precoce.

Nessun commento:

Posta un commento